18 ore fa

1 note(s)

Nell’ambito della Primavera di Milano, iniziativa promossa dal Comune di Milano, la Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, ha inaugurato la settimana scorsa a Milano la mostra “Nati nei ’30. Milano e la generazione di Piero Manzoni”.

In occasione dell’antologica di Piero Manzoni a Palazzo Reale, la rassegna propone una ricognizione della generazione di artisti milanesi di nascita o di adozione, nati fra il 1930 e il 1939, e quindi appartenenti alla generazione di Manzoni.

Si tratta di una generazione nata tutta durante il fascismo; che conosce da vicino la guerra e la guerra civile, anche se non vi partecipa direttamente; che sente come patria l’Europa e l’America, non l’Italia sconfitta, ma trova i maestri più condivisi in Lucio Fontana e, in misura minore, in Munari.

Sessanta artisti e sessanta opere documentano l’effervescente clima milanese degli anni Sessanta-Settanta, la stagione artistica successiva al realismo, all’informale, al realismo esistenziale. La mostra prosegue poi addentrandosi nel clima postinformale dei primi anni Sessanta, attraverso esponenti di “Azimuth”, dell’arte cinetica e programmata, del gruppo del Cenobio. Documenta quindi le ricerche degli esponenti della figurazione vicina alla Pop Art e della pittura analitica, soffermandosi infine sulle ricerche concettuali e sulla poesia visiva.

Grande attenzione è dedicata alla scultura, rappresentata dai principali artisti nati fra il 1930 e il 1939 e attivi a Milano. La mostra però non vuole essere una ricognizione per “gruppi” ma per individualità e vasto spazio è dedicato anche a figure che si muovono individualmente nel panorama del periodo.

Accompagna l’iniziativa un catalogo Skira con testi delle curatrici, biografie ragionate a cura di Lorella Giudici e Luca Cavallini e dichiarazioni di poetica degli artisti a cura di Elisabetta Staudacher.

Il progetto allestitivo della mostra è realizzato da Massimo Negri dello studio DNPR. In concomitanza alla mostra e a corollario della stessa si terrà una serie di incontri di approfondimento sul fermento culturale milanese tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta e sull’influenza di quel periodo sul clima artistico di oggi, a cura di Rosella Ghezzi e Chiara Vanzetto.

DOVE | QUANDO

Milano, Museo della Permanente, via Filippo Turati 34

Fino al 15 giugno 2014

da martedì a domenica 10.00-13.00 e 14.30-18.30;

chiuso tutti i lunedì e il 1° maggio

COSTI

biglietto di ingresso 5€ intero; 3€ ridotto 

INFO

02 6551445

(Fonte: eventiatmilano.it)

22 ore fa

1 note(s)

High Quality
Anche la primavera ha le sue stelle cadenti. Sono le Liridi, sciame meteoritico originato dalla cometa Thatcher visibile dal 15 al 28 aprile. I giorni di massima intensità saranno il 22 ed il 23 aprile quando, condizioni meteorologiche permettendo, si potranno osservare fino a 20 stelle cadenti all’ora 

Le Liridi prendono il loro nome dalla costellazione della Lira la cui stella più luminosa è Vega che, in Aprile, sorge ad est poco prima delle 24. Per osservare le Liridi, quindi, si può provare a concentrarsi verso la zona del radiante (quindi ad est) allargando però lo sguardo verso nord-est perché le meteoriti si irradiano verso tutto il cielo.

Anche la primavera ha le sue stelle cadenti. Sono le Liridi, sciame meteoritico originato dalla cometa Thatcher visibile dal 15 al 28 aprile. I giorni di massima intensità saranno il 22 ed il 23 aprile quando, condizioni meteorologiche permettendo, si potranno osservare fino a 20 stelle cadenti all’ora 

Le Liridi prendono il loro nome dalla costellazione della Lira la cui stella più luminosa è Vega che, in Aprile, sorge ad est poco prima delle 24. Per osservare le Liridi, quindi, si può provare a concentrarsi verso la zona del radiante (quindi ad est) allargando però lo sguardo verso nord-est perché le meteoriti si irradiano verso tutto il cielo.

(Fonte: eventiatmilano.it)

3 giorni fa

2 note(s)

Fino al 20 luglio 2014, Hangar Bicocca ospita “Cildo Meireles - Installations”, una mostra a cura di Vicente Todoli, organizzata da Hangar Bicocca in collaborazione col Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia di Madrid e col Museu de Arte Contemporanea de Serralves di Porto. Nato nel 1948 a Rio de Janeiro, dove oggi vive e lavora, Cildo Meireles è uno dei più importanti e celebrati artisti del secondo dopoguerra. Considerato uno degli iniziatori dell’arte concettuale, Meireles è una figura estremamente più complessa, la cui opera spazia tra linguaggi e ambiti differenti.

La personale comprende 12 tra le più importanti installazioni realizzate dall’artista tra il 1970 e oggi. Tra i primi a sperimentare, fin dagli anni 60, installazioni immersive e multisensoriali che richiedono il totale coinvolgimento del pubblico, Cildo Meireles affronta tematiche sociali e culturali attraverso opere che rivelano pienamente il loro significato solo nel momento in cui sono attraversate, coinvolgendo oltre alla vista, anche l’udito, il tatto, l’olfatto e addirittura il gusto.
Tra le installazioni presenti in Hangar Bicocca, segnaliamo Através, una delle opere più imponenti dell’artista: una grande struttura attraversabile a forma di labirinto, costituita da un assortimento di materiali eterogenei utilizzati come barriere che rendono difficoltoso il passaggio attraverso l’installazione.
ORARI WEEKEND
dal venerdì alla domenica 11.00-23.00
INFO
http://www.hangarbicocca.org/

(Fonte: eventiatmilano.it)

3 giorni fa

2 note(s)

Si inizia sabato 12 alle 11 e si termina domenica 13 alle 17 per la maratona organizzata da Wired Italia, con gli sponsor Audi, D-Share e Enel sul tema Smart People & Smart Cities presso il Museo della Scienza e della Tecnica Leonardo da Vinci di Milano. 
Durante le due giornate si potrà partecipare a convegni in cui incontreremo le persone che hanno rivoluzionato le città in cui vivono, smart people e city manager che si sono impegnati a creare le città del futuro, un Hackathon, una maratona di intelligenza in cui 200 ragazzi riceveranno un brief dalle aziende partner Enel e Audi, per la realizzazione di un progetto di trasformazione degli spazi urbani e del modo di viverli attraverso la tecnologia. Le idee migliori verranno premiate alla fine del convegno.
Non mancheranno laboratori per famiglia e un grande serata danzante sabato sera. 
Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito previa registrazione
 Info sul programma e modalità di partecipazione qui.
PROGRAMMA DEI LABORATORI DI DOMENICA qui

4 giorni fa

1 note(s)

Siamo al fuorisalone di Milano, in particolare le foto di questo post sono state scattate in uno dei tanti atelier presenti nel distretto ventura-lambrate. Si tratta del distretto che presenta la maggior concentrazione di atelier di arte contemporanea,gallerie e officine di design di Milano.
Foto: Paolo Vanadia
M

1 settimana fa

«Mi aprono… e non trovano assolutamente nulla… è uscita soltanto segatura così sottile – come da una bambola di pezza – e la segatura si sparge sul pavimento e il tavolo». Un incubo agghiacciante.
L’incubo di Marilyn Monroe, bellissima diva di Hollywood interpretata da Mariangela D’Abbraccio, per uno spettacolo che restituisce i pensieri e le confessioni custodite dalla star in alcuni taccuini rimasti avvolti nel buio per anni.
Lo spettacolo, diretto da Carmen Giordano e in scena al Teatro Sala Fontana di Milano da venerdì 11 a domenica 13 aprile, è accompagnato da musiche dal vivo di Raffaele Toninelli al contrabbasso.
«Oh Dio come vorrei essere morta/assolutamente inesistente/scomparsa da qui/da ogni posto», scrive negli anni cinquanta. Il decennio della svolta per lei, del successo a Hollywood e della fama internazionale. La sua vita sembra una favola. Eppure i fantasmi del passato sono ancora concreti come blocchi di pietra sul suo petto, tanto che lei sente il bisogno di trasferirli nella pagina, come a volerli intrappolare per sempre nell’inchiostro: lo stupro subito a dieci anni per cui è stata brutalmente picchiata dalla zia, i giorni in orfanotrofio, l’uccisione del suo cagnolino Tippi, il tradimento del primo marito.

In “Marilyn Monroe Fragments” seguiamo passo passo la vita pubblica e interiore della star di Hollywood, stupendoci di volta in volta dell’ossimoro che, insieme, le due dimensioni creano. Marilyn scrive e scrive, qualcuno a distanza di 50 anni leggerà. Si addentrerà in un mondo intimo fatto di confidenze lasciate alla carta, di lettere e vecchie fotografie e, abbandonato ogni comprensibile atteggiamento voyeuristico, si lascerà commuovere dalla dolcezza e dalla fragilità di una donna, di cui il mondo dorato di Hollywood ha sempre voluto vedere soltanto la disarmante bellezza.
Per gli amici di e@m è disponibile una promo 2x1, grazie alla quale i lettori che scriveranno a eventiatmilano.promo@gmail.com avranno la possibilità di assistere allo spettacolo in due, pagando un solo biglietto (al costo di 16€ per ogni coppia di biglietti). 

DOVE | QUANDO

Teatro Sala Fontana, Via Gian Antonio Boltraffio, 21, Milano (vicinanze MM3 Zara)
Da venerdì 11 a domenica 13 aprile 2014 ORARI Venerdì e sabato alle 20.30, domenica alle 16.00 Apertura biglietteria dal martedì al sabato ore 18.00. Domenica ore 14.00.

COSTI

Promo 2x1 per i lettori di eventi@milano: un biglietto a 16€, il secondo in omaggio

Intero 16€, convenzionati 12€, under 14 e over 60 8€

INFO

eventiatmilano.promo@gmail.com | http://www.teatrosalafontana.it

LO SPETTACOLO

Marilyn Monroe Fragments tratto da Marilyn Monroe Fragments. Poesie, appunti, lettere di Marilyn Monroe regia di Carmen Giordano con Mariangela D’Abbraccio musica dal vivo Raffaele Toninelli (contrabbasso) Produzione Pierfrancesco Pisani/ Trento Spettacoli /Off Rome

(Fonte: eventiatmilano.it)

2 settimane fa

6 note(s)

Il progetto Alessandra Angelini | Scomponibili armonie, curato da Elena Amodeo e Vittorio Schieroni, prosegue fino a sabato 5 aprile presso la sede della Galleria milanese M4A - MADE4ART con una personale dell’artista di origine emiliana e lombarda d’adozione, attraverso uno sviluppo delle tematiche affrontate durante l’ultimo periodo della sua produzione artistica. 
Luce, colore, ritmo e armonia sono gli elementi che hanno accomunato la ricerca e il percorso artistico di Angelini, con una approfondita sperimentazione sulle tecniche e sulle potenzialità espressive dei materiali.
INFO ➜ http://www.made4art.it/
DOVE ➜ M4A - MADE4ART, Via Voghera 14 - ingresso da Via Cerano, Milano
ORARI ➜ venerdì ore 10 - 13 e 16 - 19, sabato ore 16 - 19

(Fonte: eventiatmilano.it)

2 settimane fa

3 note(s)

Martedì 1 Aprile al Cinema Colosseo di Milano, Sala Bio presenta in anteprima Nymphomaniac: Vol. 1, la prima parte dell’attesissimo dramma erotico diretto da Lars von Trier.
Il film, che sarà trasmesso in versione originale sottotitolata, è distribuito in Italia da Good Films e vanta un cast internazionale d’eccezione, in cui figurano, tra gli altri, Charlotte Gainsbourg, Stellan Skarsgård, Shia LaBeouf, Christian Slater, Uma Thurman e Willem Dafoe.
L’evento è realizzato da Sala Bio in collaborazione con Good Films, Circuito Cinema Bologna e Cinema Odeon. La seconda parte, Nymphomaniac: Vol. II, sarà trasmessa in anteprima sempre per Sala Bio Martedì 22 Aprile.
Nymphomaniac è la storia poetica e folle di Joe (Charlotte Gainsbourg), una ninfomane, come lei stessa si autoproclama, raccontata attraverso la sua voce, dalla nascita fino all’età di 50 anni.
Una fredda sera d’inverno il vecchio e affascinante scapolo, Seligman (Stellan Skarsgård), trova Joe in un vicolo dopo che è stata picchiata. La porta a casa dove cura le sue ferite e le chiede di raccontargli la sua storia. L’ascolta assorto mentre lei narra, nel corso dei successivi 8 capitoli, la storia della sua vita, piena di incontri e di avvenimenti.
DOVE | QUANDO
Cinema Colosseo, Viale Monte Nero, 84 - Milano
Martedì 1 Aprile 2014, ore 21.00 (il film dura 110 minuti)
COSTI
6€ (invece che 8€) per il pubblico di Sala Bio
Per prenotare un biglietto ridotto a 6€  seguire il link seguente:
http://www.fanaticaboutfilms.it/anteprime/nymphomaniacparte1.php
codice generico: NM41PR
INFO
http://www.salabio.it/

(Fonte: eventiatmilano.it)

2 settimane fa

Martedì 1 aprile al Legend 54 di Milano verrà presentato il nuovo album dei milanesi La1919, FALSE MEMORY SYNDROME, realizzato solo in vinile (500 copie numerate).

I La1919 sono: Piero Chianura electric bass & samples, Luciano Margorani electric guitar & devices, Federico Zenoni acoustic drum. Ospite: Vito Emanuele Galante trumpet.

Apre la serata il flautista Angelo Avogadri con il suo set ambient.

Se vi attrae esplorare nuovi sentieri musicali o siete curiosi di riascoltare dal vivo alcuni tra i più rappresentativi esponenti del suono elettronico, industrial, d’avanguardia, non potete mancare!







DOVE | QUANDO
Legend Club, Viale E. Fermi 98, Milano (MM3 Affori)
Martedì 1 aprile 2014, ore 21:30 

COSTI
5€

INFO
info@ultraitaly.com

NOTE
Torna la storica etichetta di musica sperimentale AD900 – Artisti Del 900
con il nuovo disco FALSE MEMORY SYNDROME dei memorabili La1919.

L’ETICHETTA DISCOGRAFICA
L’etichetta milanese A.D.N. è nata agli inizi degli anni ’80 sotto forma di fanzine Amore Del Nipote, e diventata, solo in seguito, vera e propria etichetta discografica.

Prima come A Dull Note, e successivamente come Auf Dem Nil, ha realizzato un ampio catalogo di musica industrial, sperimentale ed elettronica, dando spazio ad artisti allora emergenti come Tasaday, Riccardo Sinigallia, Sigillum S, F.A.R. Negli anni novanta A.D.N. è diventata la sezione italiana della Recommended Record di Chris Cutler (Hery Cow).

Oggi, mantenendo l’acronimo originale, “Artisti Del 900” continua ad esplorare la musica di confine.
Martedì 1 aprile al Legend 54 di Milano verrà presentato il nuovo album dei milanesi La1919, FALSE MEMORY SYNDROME, realizzato solo in vinile (500 copie numerate).
I La1919 sono: Piero Chianura electric bass & samples, Luciano Margorani electric guitar & devices, Federico Zenoni acoustic drum. Ospite: Vito Emanuele Galante trumpet.
Apre la serata il flautista Angelo Avogadri con il suo set ambient.
Se vi attrae esplorare nuovi sentieri musicali o siete curiosi di riascoltare dal vivo alcuni tra i più rappresentativi esponenti del suono elettronico, industrial, d’avanguardia, non potete mancare!
DOVE | QUANDO
Legend Club, Viale E. Fermi 98, Milano (MM3 Affori)
Martedì 1 aprile 2014, ore 21:30 
COSTI
5€
INFO
info@ultraitaly.com
NOTE
Torna la storica etichetta di musica sperimentale AD900 – Artisti Del 900
con il nuovo disco FALSE MEMORY SYNDROME dei memorabili La1919.
L’ETICHETTA DISCOGRAFICA
L’etichetta milanese A.D.N. è nata agli inizi degli anni ’80 sotto forma di fanzine Amore Del Nipote, e diventata, solo in seguito, vera e propria etichetta discografica.
Prima come A Dull Note, e successivamente come Auf Dem Nil, ha realizzato un ampio catalogo di musica industrial, sperimentale ed elettronica, dando spazio ad artisti allora emergenti come Tasaday, Riccardo Sinigallia, Sigillum S, F.A.R. Negli anni novanta A.D.N. è diventata la sezione italiana della Recommended Record di Chris Cutler (Hery Cow).
Oggi, mantenendo l’acronimo originale, “Artisti Del 900” continua ad esplorare la musica di confine.

2 settimane fa

1 note(s)

High Quality
Giovanna d’Arco, la storia della Pulzella d’Orléans, uno spettacolo poetico di immagini semplici e musica. 
Ultima replica oggi pomeriggio alle 16.00 al Teatro Sala Fontana di Milano. Testo della poetessa Maria Luisa Spaziani e regia di Andrea Chiodi. 

Biglietti in sconto per i nostri lettori a 11€ (invece di 16€) scrivendo a eventiatmilano.promo@gmail.com

Altre info sullo spettacolo qui: http://eventiatmilano.tumblr.com/post/80620167475/giovanna-darco-milano-sconti-biglietti

Giovanna d’Arco, la storia della Pulzella d’Orléans, uno spettacolo poetico di immagini semplici e musica.

Ultima replica oggi pomeriggio alle 16.00 al Teatro Sala Fontana di Milano. Testo della poetessa Maria Luisa Spaziani e regia di Andrea Chiodi.

Biglietti in sconto per i nostri lettori a 11€ (invece di 16€) scrivendo a eventiatmilano.promo@gmail.com

Altre info sullo spettacolo qui: http://eventiatmilano.tumblr.com/post/80620167475/giovanna-darco-milano-sconti-biglietti

(Fonte: eventiatmilano.it)